RINOPLASTICA : INFORMAZIONI

Di seguito alcune utili istruzioni e informazioni sul processo di risanamento dell’operazione di rinoplastica:

– Dopo l’intervento il naso attraversa una fase di 10 giorni in cui è compresso dal gesso.
– Quando si toglie il gesso il naso appare abbastanza definito , mai poi si gonfia nuovamente , essendo terminata la compressione . Questo gonfiore può essere asimmetrico, cioè maggiore da un lato rispetto all’altro e perdurare per molti mesi. In genere è più gonfia la punta rispetto al dorso.
– I fattori che influenzano questo edema e che lo aumentano sono : lo spessore della pelle (maggiore lo spessore , maggiore l’edema ), la predisposizione individuale al ristagno dei liquidi corporei , la esposizione al calore ed alla luce solare .
– Questo edema in genere è morbido e quando lo si comprime scompare , per poi ricomparire , ma a volte diventa anche duro (edema organizzato). Nel primo caso i massaggi sono molto utili a provocare una graduale regressione dell’edema ; nel secondo caso questi riescono utili solo parzialmente e conviene ricorrere ,dopo un paio di mesi, ad infiltrazioni di Kenakort ( Cortisone )localmente, con ago molto sottile.
– Questo edema e gonfiore localizzato è maggiore nelle zone dove sono stati collocati innesti cartilaginei , dove il massaggio va’ fatto almeno per 10 minuti due volte al giorno.
– In alcuni soggetti il naso si presenta ben delineato già due mesi dopo l’operazione , in altri è gonfio anche dopo un anno, specialmente alla punta.

In conclusione occorre sempre avere, dopo una rinoplastica, pazienza e nervi saldi!

 

Rinoplastica: Arriva quella “ibrida” NUOVA TECNICA DI  RINOPLASTICA

Nuova tecnica DI RINOPLASTICA  si ottengono  risultati migliori con guarigioni più rapide

 

SE VUOI SAPERNE DI PIU’


INFO RINOPLASTICA IBRIDA

 

 

SE VUOI VEDERE PAZIENTI OPERATI   

   RINOPLASTICA IBRIDA 

 

 

Ricevi preventivi gratis senza impegno

    Chiedi un preventivo gratis


Condividi